Promozione attiva fino al 30 giugno: Protesi totale mobile

O più semplicemente dentiera!

Perché abbiamo deciso di proporre questa Soluzione?

Aver Cura della bocca delle Persone è il nostro compito.

Comprendiamo il disagio che la caduta totale dei denti provoca:

  • difficoltà nella masticazione;
  • deformazione del profilo facciale;
  • scorretta chiusura mandibolare;
  • disagi, imbarazzi, fastidi di tipo sociale;

sono esempi di quello che un Soggetto potrebbe provare.

La Protesi Totale Mobile è la più antica soluzione e con essa possiamo farli tornare a Sorridere.

Ma cosa provoca la caduta dei denti?

Le cause di perdita dei denti sono varie:

  • infortuni, traumi, cadute accidentali;
  • scarsa igiene orale associata a scorrette abitudini alimentari portano a carie e gengiviti, tutto ciò indebolisce il parodonto che non può più sostenere i denti, si scatena la piorrea e i denti cadono.
  • malattie come parodontite, carie, carie radicolare (la gengiva si ritira e la radice è maggiormente soggetta all’attacco di agenti patogeni), malattie gengivali, infezioni,
Quali Consigli possiamo darti per impedire la caduta dei denti?
  • evitare di fumare;
  • evitare e contrastare il bruxismo;
  • fare uso di alimenti dall’alto Valore antiossidante quali frutta e verdura;
  • allontanare i cibi zuccherati;
  • aver Cura della propria Igiene orale;
  • fare uso di integratori a base di vitamina C;
  • allontanare i cibi ad alto contenuto glicemico.
D’accordo ma quali Consigli dare a Chi ha già perso i denti?

Nell’Odontoiatria abbiamo tante Soluzioni sia nell’Implantologia che nella Protesi Dentaria,

Il primo trattamento di Protesi Dentaria consiste nella Protesi Totale Mobile

Quali Benefici riceverai dalla Protesi Totale Mobile?

Ripristino della dentatura perduta su una o su entrambi le arcate dentarie.

A livello fonetico:

  • correzione della pronuncia: il modo di parlare non sarà alterato, al Massimo sarà necessario fare esercizio per la pronuncia di determinate parole ma col tempo la pronuncia risulterà chiara e Naturale.

A livello masticatorio:

  • si potrà tornare a mangiare con alcuni accorgimenti che col tempo diventeranno abitudine;
  • la nuova masticazione viene resa possibile Grazie all’apertura, chiusura, lateralità destra e sinistra, protrusione e retrursione delle funzioni articolari. Garantirà il Benessere del Paziente;
  • il carico masticatorio è scaricato sulla mucosa e sull’osso sotto/sovrastante.

A livello digerente:

si eviteranno danni causati all’apparato digerente provocati dalla cattiva triturazione del cibo.

A livello funzionale:

  • essendo realizzata con materiale resistente, non arrecherà danno alle gengive: il dente è in resina, il sostegno è in composito o resina acrilica;
  • essendo resistente, non è soggetta ad usura ad opera dei liquidi salivari e della masticazione;
  • non è ancorata ad alcun dente;
  • essendo Mobile, può essere rimossa dalla bocca in qualunque momento da parte del Paziente;
  • la forma ed il profilo della Protesi rispetta e simula l’anatomia delle ossa mascellari e delle gengive del Paziente;
  • facilita l’Igiene;
  • la Protesi è totalmente Personalizzata e quindi non ci sono Protesi uguali. La Protesi riproduce Fedelmente i denti del Paziente.

A livello psicologico:

  • Ripresa dell’attività sociale senza disagi;

A livello estetico:

  • funzione di sostegno a labbra e guance;
  • effetto antiage sull’intero Viso;
  • Miglioramento del Sorriso e del profilo Rispettando l’Armonia estetica tra denti e volto;
  • Grazie al materiale di composito e ceramica, i denti della Protesi sono simili a quelli dei denti Naturali: colore, forma e grandezza vengono scelti secondo caratteristiche di bocca, labbra e viso.

A livello materiale:

  • se il dente è in resina, la Protesi è maggiormente soggetta a macchiarsi;
  • se il dente è in ceramica, il risultato si tradurrà in estetica Migliore e maggiore resistenza;
  • Il materiale utilizzato è anallergico e resistente. Certificazione conforme alla direttiva CEE 93/42.

Risparmio di Tempo:

  • Dopo aver preso le impronte, viene consegnata in un giorno.

Rispetto all’Impianto All on Four / All on Six :

  • economicamente Conveniente;
  • essendo rimovibile, può essere lavata in maniera più accurata e approfondita;
  • meno complessa;
  • capacità masticatoria inferiore;
  • comporta riassorbimento osseo;
  • più soggetta a macchiarsi;
A Chi è Consigliata questa Soluzione?

Ai Pazienti che non presentano denti e radici Naturali residui su una o su entrambe le arcate.

Ai Pazienti che non possono ricorrere all’Implantologia per mancanza di tessuto osseo o per scelta.

Ai Pazienti affetti da osteoporosi che stanno seguendo terapie a base di bifosfonati.

Ai Pazienti che necessitano di Riabilitare la propria dentatura.

Ai Pazienti a cui mancano tutti i denti di una o di entrambe le arcate (superiore e inferiore).

Ai Pazienti che per ragioni anagrafiche, economiche o di Salute non possono ricorrere a una Protesi Fissa.

Come si effettua l’intervento?

Fase 1: il Dentista studia la causa del problema che ha indotto la perdita dei denti, l’occlusione mandibolare, il caso clinico, le caratteristiche anatomiche delle basi su cui poggierà la dentiera, l’attaccatura dei muscoli masticatori, la fisiologia del viso e la carnagione del Paziente: questo influenzerà sulla scelta di colore, forma e dimensioni della Protesi.

Fase 2: eventuale estrazione dei denti residui (per Creare spazio alla Protesi Totale Mobile) e Guarigione. Il tempo di Guarigione delle gengive può variare e dipende dalla quantità di denti estratti.

Fase 3, progettazione: serie di interventi volti a trasferire all’Odontotecnico le informazioni necessarie alla realizzazione del manufatto protesico tramite un’impronta di precisione. È detta impronta di precisione perché riproduce l’anatomia tissutale dell’arcata edentula nel modo più Fedele possibile, viene rilevata anche la forma delle gengive e del palato su cui appoggerà la Protesi Mobile. Vengono anche rilevati i rapporti intermascellari fra le 2 arcate.

Fase 4, costruzione: partendo da un modello in gesso della bocca del Paziente ottenuto dal Dentista, l’Odontotecnico realizzerà la Protesi Totale Mobile.

La Protesi superiore è più facile da costruire e da indossare perché ha il palato completo che Stabilizza e favorisce l’effetto ventosa.

La Protesi inferiore è più difficile da realizzare a causa dell’anatomia che non favorisce Stabilità e della lingua che è un muscolo capace di dislocare la Protesi.

Fase 5, consegna: inserendo la Protesi in bocca, Dentista e Paziente valuteranno l’impatto estetico e funzionale della Protesi. Si stabilizza in bocca tramite un effetto ventosa tra il bordo periferico della protesi e della gengiva. La Protesi Totale in resina viene inserita su una o su entrambe le arcate poggiando sulla mucosa e sull’osso del Paziente.

Il Dentista mostrerà al Paziente come inserire e togliere la Protesi. Una volta appreso, il Paziente potrà lasciare il Centro.

Fase 6, controllo: a 2 giorni dall’inserimento della Protesi Totale Mobile, il Paziente viene nuovamente Visitato.

Fase 7, assistenza: il Paziente non è obbligato ad effettuare nuovamente una Visita, ma è il Dentista che si rende sempre a disposizione per risolvere eventuali problemi riscontrati nel corso del tempo.

Come ti sentirai una volta inserita la Protesi Totale Mobile cioè nella fase di consegna?

Al primo contatto, le sensazioni possono essere le più diverse:

Sensazioni destinate a scomparire immediatamente:

  • leggero aumento della salivazione;
  • ingombro;
  • percezione di corpo estraneo;
  • nausea, ma solo in casi rari.

Sensazioni destinate a scomparire nel giro di 2 giorni:

  • Lievi difficoltà a masticare e a pronunciare alcune parole;

Attenzione alle morsicature di labbra, guancia e gengive: questo accade quando si prende Confidenza a masticare.

Se senti dolore alle gengive riferiscilo subito al Dentista perché per sua Natura la Protesi riproduce la forma gengivale in maniera immobile. Un decubito da sfregamento gonfia la gengiva e la Protesi sfregherà di più. Non manomettere la Protesi per adattarla alle gengive, a questo ci pensa il Dentista ritoccandola opportunamente.

Una volta inserita, sarà Stabile la Protesi Mobile?

La Protesi non ha viti, non ha perni a cui agganciarsi. La sua Stabilità è data da un delicato Equilibrio dato dal sigillo marginale dei bordi della Protesi in condizioni variabili a seconda che il Paziente stia mangiando, Riposando, parlando o altre attività.

La Protesi superiore ha più possibilità di rimanere Stabile perché ha un ancoraggio Naturale sulla base d’appoggio e viene a Crearsi un effetto ventosa di sottovuoto che Stabilizza la Protesi.

La Protesi inferiore è più instabile per via della retrazione ossea che può giungere anche a una condizione di atrofia, ovvero cresta edentula atrofica: estrema riduzione dell’altezza e dello spessore dell’osso mandibolare.

Hai appena messo la Protesi Totale Mobile? Ecco i nostri Consigli:

A livello funzionale: occorreranno alcune settimane per abituarti alla Protesi.

Nella prima settimana, la sensazione che si prova è quella di perderla perché i muscoli di guance e lingua non sono ancora abituati a mantenerla correttamente all’interno della bocca. Attenzione a che non si formino vesciche o irritazioni, aumenti della produzione della saliva.

A livello masticatorio:

  • All’inizio mastica lentamente usando entrambi i lati della bocca. Occorre evitare gli spostamenti laterali della Protesi.
  • Quando inserisci cibo in bocca, distribuiscilo su entrambi i lati in modo da non averlo tutto da un lato: questo provocherebbe la dislocazione della Protesi.
  • Non addentare il cibo con i denti frontali sennò vai a dislocare la Protesi a livello posteriore.
  • Le creme adesive possono darti maggiore Tranquillità mentre mangi Grazie alla loro presa salda. Evitano inoltre che residui di cibo si depositino nello spazio subgengivale.

A livello alimentare:

  • Nella prima settimana mangia alimenti liquidi o semiliquidi (caffè, succhi di frutta, frullati, minestre, brodi, gelati, yogurt, creme, omogeneizzati,): questo serve a prendere passo dopo passo Confidenza con la Protesi prima di sottoporla a un carico masticatorio forte.
  • Durante la seconda settimana inizia a masticare cibi teneri e tagliati a piccoli pezzi (biscotti, pesce, carne macinata, verdure bollite, frutta a pezzi).
  • Dalla terza settimana riprendi a mangiare normalmente;
  • Evita i cibi troppo duri e i cibi troppo caldi.

A livello della fonetica:

  • all’inizio può essere più complicato pronunciare alcune parole. Esercizio Consigliato: leggi e ripeti ad alta voce le parole più difficili davanti a uno specchio. Se senti la Protesi fare dei suoni strani, parla più lentamente.
  • Durante una risata o un colpo di tosse senti la Protesi muoversi? Riposizionala chiudendo la bocca e deglutendo.

Prima di andare dormire:

  • ricordati di toglierla: in questo modo farai Riposare i Tuoi tessuti permettendo loro di ossigenarsi e igienizzi la Protesi.
  • Mettila in un bicchiere d’Acqua a temperatura Ambiente o in una salvietta inumidita. L’Acqua non deve essere calda.
  • Puoi immergerla in Acqua con pastiglie effervescenti di bicarbonato durante la notte.

Non portare tutto il giorno la Protesi altrimenti vai incontro a un rapido riassorbimento dell’osso sottostante causando modificazioni di tessuto che compromettono la Stabilità della Protesi: più instabile è la Protesi, più Veloce e profondo sarà il riassorbimento osseo. Inoltre impedisci alterazioni e deformità alla Protesi.

Igiene e pulizia della Protesi:

  • dopo ogni pasto lava sempre la Protesi per rimuovere depositi di cibo e placca capaci di provocare gengiviti e alitosi;
  • Meglio utilizzare uno spazzolino a setole morbide piuttosto che uno a setole dure. Esistono spazzolini appositamente Creati per pulire Protesi;
  • Essendo molto delicata e potendo rompersi anche cadendo a pochi centimetri, ti Consigliamo di metterti sopra ad un asciugamano piegato in modo da evitare sorprese spiacevoli in caso di caduta accidentale.
  • Sciacqua la Protesi in modo da eliminare i residui di cibo.
  • Applica il dentifricio sullo spazzolino bagnato e pulisci delicatamente tutte le superfici.

Tutto ciò eviterà il rischio di infezioni e afte nella bocca, sulle gengive e sulla lingua.

Devo usare una pasta adesiva per portare una Protesi Mobile?

Salvo eccezioni, la Protesi Mobile va portata senza usare adesivi per renderla Stabile.

Perché la Stabilità viene ottenuta dalla precisione del Dentista nel rilevare l’impronta e dall’Odontotecnico nelle varie fasi di lavorazione e ottenimento della Protesi in laboratorio.

Nel caso in cui una Protesi Mobile che prima era Stabile e ora non lo è più, sarà necessario utilizzare l’adesivo fino alla ribasatura: questo accade a causa del Naturale riassorbimento e rimodellamento osseo e gengivale e accade ogni 5 anni per l’arcata superiore e ogni 4 anni per l’arcata inferiore.

La Protesi Mobile va fatta Controllare periodicamente?

Sì, Consigliamo di effettuare una Visita di Controllo una volta all’anno per confermare l’idoneità della Protesi e la necessità di lavori di Manutenzione (ribasatura).

I Benefici della Visita di Controllo sono:

  • Stato di Salute della Tua Bocca;
  • Garantire la Stabilità e l’aderenza della Protesi Mobile.
Cos’è la ribasatura?

È l’operazione in cui viene aggiunta alla Protesi la dose di tessuto gengivale che nel tempo è andato perso a causa dei rimodellamenti e riassorbimenti di osso e gengiva.

Si aggiunge un sottile strato di resina alla parte Protesica in diretto contatto con la gengiva dopo aver rilevato l’impronta.

Quali Benefici riceverai dalla ribasatura?

La Protesi tornerà ad essere Stabile e funzionale permettendo di svolgere nuovamente le capacità masticatorie e fonetiche.

I Benefici sono l’originaria Stabilità e l’aderenza che aveva all’inizio.

Le ribasature vanno effettuate a cadenza regolare (generalmente ogni anno) a causa del graduale riassorbimento osseo mascellare (effetto atrofico) che compromette la Stabilità della Protesi Mobile.

Perciò la Protesi Totale Mobile va modificata per renderla congrua con i tessuti gengivali e ossei.

Cosa può fare il Dentista per Te?

Oltre a fornirti Consigli Personalizzati Adatti al Tuo caso, sarà sempre Disponibile se volessi ricevere una maggior Assistenza per risolvere ogni dubbio e problema riscontrato nel tempo.

La Protesi Mobile va sostituita?

Sì, ma il quando varia a seconda della varie abitudini di Salute e Stile di Vita del Paziente: bruxismo, abitudine a mangiare cibi duri, abitudine a digrignare i denti in situazioni di fatica portano a una maggiore usura dei denti protesici rendendo necessaria una sostituzione.

Generalmente occorre sostituirla ogni 5 anni, ma sarà il nostro Dentista, in sede di Visita di Controllo a dirti ogni quando sostituirla.

Cosa possiamo fare noi per Te?

Se lo Desideri, noi del Sangiovanni Centri Dentali ti ricorderemo il momento in cui Rinnovare le Visite di Controllo, le ribasature e le sostituzioni della precedente Protesi Totale Mobile.

Ci sono svantaggi nella Protesi Totale Mobile:

La Protesi è fissa e immobile, è compatibile con l’anatomia della bocca ma non è compatibile con tutti i movimenti che la bocca esegue: non solo masticazione e parlare, ma anche deglutizione, sorridere, fare smorfie, baciare, sbadigliare, urlare, fischiare, cantare, suonare strumenti a fiato, leccare. La Protesi è compatibile con la bocca ma non con tutti i movimenti che la bocca può fare.

La situazione gengivale è diversa nel corso della giornata e i profili gengivali cambiano a seconda della Salute del Paziente (se è raffreddato, se sta assumendo farmaci, se mangia piccante, se è ammalato).

E inoltre:

  • non è mai abbastanza Stabile, per quanto si possa Migliorare la Stabilità con adesivi da inserire negli spazi intergengivali;
  • negli interstizi possono depositarsi residui di cibo che, se non vengono rimossi, possono provocare infezioni;
  • vi è un maggior rischio di infiammazione gengivale dovuta alla pressione dell’occlusione;
  • in alcune situazioni è scomoda.

È la Protesi inferiore, a differenza di quella superiore, che risulta essere meno Stabile e più sensibile alla dislocazione all’interno della bocca.

Lo sapevi che

La Protesi Mobile può essere anche Parziale? Formata da una struttura metallica detta scheletrato, è ancorata ai denti Naturali Grazie a dei ganci o agli Impianti o residui di denti Naturali.

Gli attacchi metallici consentono una maggiore Stabilità funzionale e masticatoria. Nelle zone in cui si inseriscono gli attacchi dello scheletrato, è necessaria la protesizzazione di uno o più elementi dentari.

Ricorrono a questa Soluzione i Pazienti che necessitano di uno o più denti sostitutivi che si inseriscano fra i denti Naturali rimanenti.

Quali alternative alla Protesi Totale Mobile?

Una delle Nuove Soluzioni più Innovative è sicuramente l’Implantologia Carico Immediato All on Four / All on Six .

D’accordo, ma che cos’è la Protesi Totale Mobile?

Detta anche Dentiera, trattasi di una Protesi costituita da denti e gengive artificiali a supporto mucoso. I denti sono realizzati in resina o ceramica e vengono inseriti su una base di resina di colore simile a quello delle gengive.

Sia la Protesi superiore che quella inferiore è composta da circa 14 denti.

Perché Mobile?

La caratteristica di mobilità esprime la possibilità di rimozione e reinserimento della Protesi dalla bocca ad opera del Paziente durante l’arco della giornata.

Oltre quella Totale, le altre Protesi Mobili sono quella Parziale e quella Mista Scheletrata.

Quanto costa la Protesi Totale Mobile?

rezzo è a soli 990,00 € per arcata pagabile anche in 24 rate da 44,50 € al mese, spese di incasso RID comprese (TAN 7,39%; TAEG 10,15%).

Ma fai Attenzione: questa Promozione è Valida fino al 30 giugno.

Dove siamo a Loano? In via Azzurri d’Italia 15

Dove siamo a Cairo Montenotte? In via Baccino (vicino all'ospedale)

Scopri i nostri Dentisti

Dott. Edoardo Nario

Titoli di studio

2009: Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Genova con la presentazione di tesi sperimentale riguardante l’Implantologia e ottenendo la dignità di stampa.

2010: Corso semestrale teorico pratico di Endodonzia Clinica e Chirurgica del Dott. Massimo Zerbinati.

Corso pratico di aggiornamento postuniversitario Restauri Diretti in Composito nei settori Anteriori e Posteriori del Dott. Giorgio Tessore.

Corso pratico intensivo su Riunito, su Simulatori e su Denti Veri di Protesi Fissa e Preparazioni Gnatologiche con Controlli delle Preparazini a Ingrandimento e al Microscopio Operatorio del Dott. Stefano Antonio Aracci presso Odop Padova.

Corso pratico su Riunito e su Simulatori con Tessuti di Protesi Fissa Avanzata di Intere Arcate e Molaggio Selettivo, Inlays, Onlays e Faccette in Porcellana con Controlli al Microscopio Operatorio del Dott. Stefano Antonio Aracci presso Odop Padova.

2012: Corso semestrale di Enbdodonzia Ortograda del Dott. Fabio Gorni.

2013: Conseguimento del Master Universitario di II Livello in Parodontologia presso l’Università degli Studi di Torino.

2014: Corso pratico di Implantologia Orale presso l’Università di La Habana (Cuba).

2017: Corso annuale di Implantologia Metodologia Clinica e Tecnica del Dott. Mauro Merli.

Esperienze Professionali

Dal 2009: collaborazione con Sangiovanni Centri Dentali nelle branche odontoiatriche di Implantologia, Conservativa, Endodonzia, Parodontologia, Chirurgia Orale, Protesi Dentale.

Dott. Tullio Lo Nigro

Dott. Paolo Mariscotti

Dott.ssa Elena Carrara

Dott. Ennio Lorenzelli

Dott. Paolo Verando

Forse ti potrebbero anche interessare:

Protesi dentale

Protesi Dentale

Implantologia

Implantologia

all on 4 e all on 6

Promozione all on 4 e all on 6