Urologia
Perché abbiamo creato questo servizio?

A differenza delle Donne, pare che gli Uomini si prendano meno Cura della Salute delle loro parti intime.

Secondo la Società Italiana di Urologia SIU, solo il 20% degli Uomini si sottopone a una Visita Urologica a fini di Prevenzione, mentre il restante 80% ricorre a questa Visita solo quando si presentano patologie a carico dell’apparato urinario.

Noi del Sangiovanni Poliambulatorio Desideriamo sensibilizzare la Comunità Maschile diffondendo Consapevolezza sull’importanza di eseguire questa Visita che solo apparentemente sembra imbarazzante ma che si dimostra sempre più Importante in ambito Preventivo.

Con la Visita Urologica è possibile diagnosticare e Curare le disfunzioni, i disturbi e le patologie a carico dell’apparato urinario e genitale, formato da reni, ureteri (2 tubi che partono da ciascun rene vero la vescica), vescica (organo di raccolta delle urine), uretra (tubo che parte dalla vescica fino a raggiungere l’estremità del pene), ghiandole surrenali, pene, prostata (organo responsabile della produzione di liquido spermatico), testicoli.

Quali sono i principali problemi a carico dell’apparato urogenitale Maschile?
  • Tumore a prostata, vescica, pene, rene, testicoli, ghiandole surrenali.
  • Ipertrofia (ingrossamento) prostatica benigna.
  • Disfunzione erettile: difficoltà a raggiungere e mantenere un’erezione.
  • Infertilità.
  • Cisitite dovuta a infezione urinaria.
  • Cistite interstiziale, non dovuta a infezione urinaria.
  • Disturbi renali.
  • Calcoli renali.
  • Prostatite.
  • Varicocele.
  • Incontinenza urinaria.
  • Blocco urinario.
  • Testicoli retrattili o ascendenti.
Come prendersi allora Cura del proprio apparato urogenitale?

Ecco le 10 semplici regole redatte dalla SIU per una corretta Prevenzione:

  1. Bevi regolarmente 2 litri al giorno Acqua distribuita nell’arco della giornata.
  2. Alimentati correttamente. Ricorda di non abbrustolire troppo la carne (spesso la carne troppo cotta è cancerogena nei confronti di retto e vescica).
  3. Presta Attenzione a quante volte urini e se avverti bruciore.
  4. Ricorda che nella Vita di Coppia, l’infertilità è dovuta per il 50% all’Uomo.
  5. Continua a praticare attività sessuale a tutte le età.
  6. Fai Attenzione a involontarie perdite di urina.
  7. Se hai più di 50 anni, fai un prelievo una volta all’anno e analizza PSA (valore ideale deve essere uguale o inferiore a 0,6 ng/ml) e testosterone.
  8. Sangue nelle urine? Chiama subito l’Urologo.
  9. Se hai figli, fai controllare lo sviluppo del suo apparato urologico a uno Specialista.
  10. Non importa l’età: in pubertà, adolescenza, età adulta e terza età, esegui la Visita Urologica.

Ecco i nostri Consigli relativi alla Visita Urologica a seconda della Tua Età

Se sei tra i 16 e i 18 anni:

In questa fascia di età ti basterà una sola Visita Urologica per escludere il rischio di patologie andrologiche che possono danneggiare la fertilità e sessualità come:

  • varicocele: trattasi di vene varicose causate dal reflusso del sangue al testicolo e che possono causare infertilità;
  • fimosi: restringimento del prepuzio;
  • idrocele: liquido nel testicolo;
  • ipospadia: apertura dello strato esterno dell’uretra in una zona anomala;
  • tumore del testicolo;
  • eiaculazione precoce;
  • disfunzione erettile.
Se sei tra i 18 e i 20 anni:

Consigliamo di effettuare la Visita Urologica solo una volta per accertare la presenza di eventuali anomalie genitali, frenulo corto e griposi.

Se sei tra i 20 e i 30 anni:

Consigliamo di effettuare la Visita Urologica una volta ogni 2 anni per valutare turbe andrologiche come l’eiaculazione precoce ed allontanare la presenza di infezioni a carico di uretra e prostata.

Se sei tra i 30 e i 40 anni:

La Visita Urologica dovrebbe essere effettuata a titolo di Controllo e Prevenzione. Anomalie anatomiche, abitudini sessuali e Stile di Vita scorretti possono provocare infiammazioni come prostatiti, uretriti, disfunzioni erettili, infertilità maschile, calcolosi.

Consigliamo di effettuarla una volta all’anno a titolo di Prevenzione.

Se sei tra i 40 e i 50 anni:

In questa età, molti Uomini avvertono incontinenza urinaria: maggior frequenza a urinare dovuta all’aumento di dimensioni della prostata che va a comprimere l’uretra.

Consigliamo di effettuare la Visita Urologica una volta all’anno con:

  • controllo quinquennale del PSA (antigene prostatico specifico) totale e libero nel sangue in caso di assenza di familiarità di neoplasie prostatiche;
  • controllo biennale del PSA (antigene prostatico specifico) totale e libero nel sangue in caso di familiarità di neoplasie prostatiche;
Se hai più di 50 anni:

In questa età aumenta l’incidenza di cancro alla prostata. Controlla se hai familiari che hanno registrato questa condizione.

Consigliamo di effettuare una volta all’anno la Visita Urologica con controllo del PSA (antigene prostatico specifico) totale e libero nel sangue.

Indipendentemente dall’Età, quando sarebbe meglio effettuare la Visita Urologica?

Quando trovi uno o più dei seguenti sintomi durante e dopo la minzione di urina:

  • Se trovi sangue nelle urine.
  • Se senti bruciore o dolore.
  • Se hai perdite di urina, cioè incontinenza urinaria.
  • Se durante il giorno e la notte senti spesso uno stimolo urgente ad andare in bagno.
  • Se il gettito è debole.
  • Se l’urina ha un colore torbido e un odore maleodorante.

Per quanto riguarda la Tua attività sessuale:

  • Se senti un calo della libido, del desiderio sessuale.
  • Se hai fastidi, infezioni a livello dei genitali.
  • Se hai disturbi sessuali come disfunzione erettile, cioè difficoltà a formare e mantenere l’erezione.
  • Se un testicolo presentasse una protuberanza.
  • Se provi fastidio in zona testicolare.
  • Se tiri spesso il pene.
  • Se ti accorgi che i testicoli non sono uguali o asimmetrici.

Negli altri casi:

  • In caso di conclamata neoplasia, tumore alla prostata o ad altri organi dell’apparato urinario
  • Se senti un dolore pelvico o ai reni.
  • Nel caso di accertata ipertrofia prostatica benigna.
  • In caso di infiammazioni come prostatiti.
  • Nel caso presenti infezioni o calcoli alle vie urinarie (uretra, vescica, ureteri, reni).
Quali Benefici riceverai dalla Visita Urologica?

Potrai conoscere:

  • le dimensioni della prostata;
  • eventuali zone di dimensione aumentata dovute a neoplasie maligne;
  • infiammazioni in atto come le prostatiti: zone dolenti poste sulla prostata;
  • eventuali infezioni a carico dell’apparato urinario;
  • maggiori informazioni sui disturbi sessuali;
  • incontinenza, infezioni e calcoli a carico delle vie urinarie.

In assenza di sintomi e disturbi, trattasi di una Visita a carattere Preventivo.

A Chi è Consigliata la Visita Urologica?

A Tutti gli Uomini a partire dai 16 anni, e a Tutti coloro che lamentano disturbi nell’area urogenitale, vedi post “Indipendentemente dall’Età, quando sarebbe meglio effettuare la Visita Urologica?”

Come prepararsi alla Visita Urologica?

La Visita non richiede preparazioni particolari.

Ricordati di portare i Tuoi esami di laboratorio (PSA compreso) più recenti e la documentazione relativa al problema urologico.

Se assumi farmaci e all’interno della Tua Famiglia sono state riscontrate patologie di carattere urinario, ricordati di informare il Medico.

Come viene effettuata la Visita Urologica?

Anamnesi: raccolta di dati, informazioni sullo Stile di Vita e storia clinica del Paziente.

Valutazione del basso addome: serve ad accertare l’eventuale presenza di masse, un mancato svuotamento della vescica.

Valutazione della zona lombare: viene effettuata per riscontrare eventuali dolori alla palpazione renale

Valutazione dei genitali esterni: questo serve ad escludere la presenza di irritazioni sulla cute.

Esplorazione rettale: trattasi della palpazione della prostata dal retto introducendo il dito indice coperto dal guanto di lattice. Questo test serve per analizzare la prostata e le vescicole seminali.

Proverò dolore durante la Visita Urologica?

Assolutamente no, al massimo solo fastidio durante l’esplorazione rettale.

La Visita avviene in totale Sicurezza.

Cosa può fare l’Urologo per Te?

L’Urologo potrà richiedere ulteriori indagini diagnostiche come esame delle urine, uroflussimetria, ecografia vescicale e prostatica ed esame del PSA.

Ecografia prostatica e dell’apparato urinario: ecografia eseguita a vescica piena e viene effettuata per aver maggiori indicazioni su volume, dimensioni e misure della prostata.

Ecografia dell’apparato urinario: permette la visualizzazione di reni e vescica al fine di escludere patologie come tumori, calcoli e malformazioni.

Esplorazione endorettale: grazie ad una sonda endorettale, saranno valutate con precisione le dimensioni e la struttura della prostata.

Uroflussometria: test effettuato per valutare la spinta vescicale e l’eventuale residuo al termine della minzione. Esame che viene effettuato a vescica piena e registra il flusso di minzione.

Esame delle urine: se vengono rilevati sangue e proteine, questo indica un danno a carico dei reni.

Esame del PSA: misura la concentrazione ematica dell’antigene prostatico. Viene effettuato per escludere l’insorgenza di tumore alla prostata.

Che differenza c’è tra Urologia e Andrologia?

L’Urologia è una branca della Medicina Specialistica che si occupa di Prevenzione, diagnosi e Cura delle patologie dell’apparato urinario e genitale Maschile.

L’Andrologia è una branca della Medicina Specialistica rientrante nell’ambito dell’Urologia. Si occupa di Prevenzione, diagnosi e Cura delle patologie ormonali e dell’apparato sessuale dell’Uomo.

Molto spesso l’Urologo è anche Andrologo per via della profonda conoscenza dell’anatomia dell’apparato genitale Maschile.

La Visita Urologica ha una periodicità?

Sì. A seconda dell’età:

  • tra i 16 e i 20 anni: effettuare la Visita una sola volta;
  • tra i 20 e i 30 anni: effettuare la Visita ogni 2 anni;
  • tra i 30 e i 40 anni: effettuare la Visita ogni anno;
  • tra i 40 e i 50 anni: effettuare la Visita ogni anno con esame del PSA totale e libero da ripetere

ogni 2 anni in caso di familiarità neoplasie prostatiche,

oppure ogni 5 anni in caso di assenza di familiarità di neoplasie prostatiche;

  • sopra i 50 anni: effettuare la Visita con esame del PSA ogni anno.

In caso di disturbi e patologie conclamate, sarà l’Urologo a dirti ogni quanto ripresentarti.

Cosa possiamo fare noi per Te?

Noi del Sangiovanni Poliambulatorio ti ricorderemo il momento in cui Rinnovare la Tua Visita Urologica.

Cos’è la Visita Urologica?

Trattasi della Visita Medica relativa all’apparato urinario.

Dove siamo a Loano? In via Azzurri d’Italia 15

Scopri chi sono i nostri Urologi:

Dott. Luigi Caccamo

Dott. Mario Cennamo

Dott. Riccardo Franchini

Dott. Francesco Germinale

Dott. Paolo Puppo

Forse ti potrebbero anche interessare: