Radiologia Diagnostica

Perché abbiamo deciso di fornire questo servizio?

Dalla loro scoperta nel 1895, ad opera di Wilhelm Conrad Rontgen, i raggi X impiegati a livello Medico hanno aiutato la Medicina Specialistica ad identificare in tempi Utili lesioni e malattie con lo scopo di intervenire rapidamente ed efficacemente sul problema diagnosticato.

Se eseguita in maniera appropriata e sufficientemente presto, la Radiologia Diagnostica può Migliorare lo Stato di Salute Salvando persino la Vita.

Quali Benefici riceverai dalla Radiologia Diagnostica?
  • Diagnosi precoce di malattie;
  • Le immagini ricavate saranno utilizzate per redigere un percorso Terapeutico Personalizzato e specifico (la radiografia permette anche di individuare eventuali corpi estranei all’interno del tessuto fotografato);
  • Facilità di esecuzione;
  • Consegna Immediata: al termine dell’esame riceverai la riproduzione dell’immagine con referto Radiologico scritto. Riproduzione e referto dovranno essere successivamente analizzati dal Medico che prescritto l’esame.

Grazie alla Radiologia Diagnostica possiamo evitare di affrontare Cure e trattamenti Terapeutici costosi a cui ci si dovrebbe sottoporre se non si intervenisse tempestivamente.

L’importanza del valore diagnostico delle Radiografie richiede che queste siano effettuate con la tecnica più appropriata e con la minore esposizione possibile alle radiazioni ionizzanti.

A Chi è Consigliata la Radiologia Diagnostica?

A tutti i Pazienti che presentano una o più delle seguenti patologie (ci limiteremo ad indicare quelle principali):

  • Anomalie presenti sul Cuore, arterie e polmoni.
  • Carcinomi polmonari;
  • Cardiopatia congenita;
  • Dispnea;
  • Enfisema polmonare;
  • Infezioni polmonari;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Pericardite;
  • Stenosi carotidea;
  • Tamponamento cardiaco;
  • Tosse grave e persistente;
  • Tumori ai polmoni;
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva;
  • Dolore toracico da trauma;
  • Linfoma;
  • Polmonite;
  • Fibrosi cistica.
  • Artrite;
  • Atrosi;
  • Lussazioni;
  • Osteomielite;
  • Traumi cranici;
  • Scoliosi;
  • Spondilo artrosi;
  • Tumori alla testa e al collo;
  • Tumori delle ossa come osteosarcoma e sarcoma di Ewing;
  • Fratture.

Generalmente a richiedere la Radiografia è Il Medico di Base o lo Specialista di riferimento, il quale dovrà giustificare tale Esame quando non si presentano metodiche diagnostiche alternative.

Le Radiografie possono essere richieste anche a seguito di un intervento chirurgico a livello cardiaco o polmonare.

Le Donne in età fertile saranno schermate con apposito bendaggio a base di piombo per Proteggere le ovaie.

Sono anche da Proteggere il midollo osseo, i tessuti in formazione e, per gli Uomini, i testicoli.

Su quali parti del Corpo si eseguono le Radiografie?
  • Cranio e seni paranasali.
  • Spalla, clavicola e spalla.
  • Braccio, gomito e avambraccio.
  • Polso e mano.
  • Torace.
  • Addome.
  • Colonna vertebrale.
  • Bacino e anche.
  • Cosce, ginocchia, gambe e piedi.

Nella maggior parte dei casi si ricorre alla Radiografia per valutare il torace (congestione polmonare, versamenti pleurici) o l’apparato muscolo scheletrico per valutare eventuali fratture, osteoartrosi, tumori ossei.

Importantissimo: Ecco cosa raccomandiamo a tutte le Donne in età fertile che stanno per sottoporsi a una Radiografia!

Accertati di non essere in Dolce Attesa.

Generalmente il Radiologo, per essere Certo, chiederà la data dell’ultima mestruazione.

A Chi è controindicata la Radiografia?

Alle Donne in Dolce Attesa: i raggi X possono nuocere alla Salute del Feto.

Le Radiografie sono Sconsigliate anche ai Bambini, a causa dello sviluppo dei tessuti, salvo casi eccezionali.

Come devo prepararmi alla Radiografia?

Non sono previste specifiche norme di preparazione.

Occorre soltanto rimuovere gli indumenti e gli oggetti metallici (collane, bracciali, orologio) relativi alla zona del corpo da esaminare.

Ti Consigliamo di portare la Tua più recente documentazione clinica e, se già effettuate, radiografie precedenti della zona d’interesse che possono essere utili al Radiologo per capire se una determinata condizione era già presente ed è evoluta nel tempo o se è un reperto di nuova insorgenza.

Come si effettua la Radiografia?

La Radiografia viene eseguita all’interno di apposita stanza.

Il Paziente si posizionerà su un apposito tavolo e dovrà restare immobile fino al segnale del Radiologo.

La parte di Corpo da analizzare verrà messa a contatto con l’apparecchiatura radiografica.

Successivamente un fascio di raggi X verrà proiettato sulla parte anatomica interessata in una frazione di secondo.

A seconda dell’intensità e dell’assorbimento fornito dai tessuti, i raggi X riprodurranno la fotografia su pellicola apposita.

Nei nostri esami radiologici, il Paziente viene esposto a una bassa quantità di raggi X.

Proverò dolore?

Assolutamente no.

Al termine della Radiografia potrai riprendere le Tue attività quotidiane.

Che differenza c’è tra Ecografia e Radiografia?

La differenza fra queste due metodiche risiede nel differente principio fisico utilizzato per ottenere le immagini.

L’Ecografia è una tecnica non invasiva che, Grazie agli ultrasuoni, permette di visualizzare in tempo reale un’immagine (animata) studiandone i flussi ematici (eco-doppler) e le eventuali anomalie.

La Radiografia è invece una tecnica parzialmente invasiva che, Grazie alle radiazioni ionizzanti capaci di attraversare il Corpo Umano, elabora una foto a raggi X della zona del Corpo interessata.

Cosa può fare il Radiologo per Te?

Il Radiologo, a seconda della patologia o anomalia diagnostica, può collaborare con vari Specialisti nel ramo Ortopedico e Medico Interno. Saprà anche quali altre indagini diagnostiche Consigliare per eventuali approfondimenti.

L’esame Radiografico ha una periodicità?

No.

Che cos’è la Radiologia Diagnostica?

Quella branca di Medicina Diagnostica che permette di ottenere immagini degli organi e dei tessuti esposti sotto forma di Radiografie.

La Radiologia Diagnostica o Medica è la branca della Medicina che si occupa della produzione e dell’interpretazione a fini diagnostici o Terapeutici di immagini Radiologiche.

Essa si avvale di tutte le tecniche ad oggi a disposizione per la produzione di immagini Mediche a scopo diagnostico, differenziate a seconda del principio Fisico che permette di ottenerle. Per questo rientra nel campo della diagnostica per immagini in cui distinguiamo:

  • la Radiologia (che impiega raggi X producendo immagini radiografiche e immagini TC);
  • l’ ecografia (che utilizza ultrasuoni);
  • la risonanza magnetica (che fa uso del fenomeno fisico della risonanza dei nuclei atomici).

Dove siamo a Loano? In via Azzurri d’Italia 15

Scopri chi sono i nostri Radiologi:

Dott. Antonio Fazio

Dott. Massimo Resasco

Esperienza in:

Radiologia Tradizionale con refertazione di oltre 50.000 esami radiologici all’attivo;
Contrastografica;
Ecotomografia Internistica, Senologica , Articolare e Muscoloscheletrica con oltre 11.000 esami ecografici all’attivo;
Senologia Clinica e Mammografia con ca. 8.000 mammografie all’attivo;
TAC (body e neuro);
RMN del ginocchio con oltre 80.000 referti all’attivo.
Esperienza di radiologia di urgenza e pronto soccorso con oltre 2.500 turni di Pronta Disponibilità in 25 anni di Attività Radiologica Ospedaliera.

Titoli di studio

1983: Laurea in Medicina e Chirurgia, Università di Genova.
Abilitazione alla Professione di Medico Chirurgo, Università di Genova.

1989: Specializzazione in Oncologia, Università di Genova.

1994: Diploma Nazionale di Ecografia CAEI-SIRM.

1999: Specializzazione in Radiodiagnostica, Università di Genova.

1998: Diploma di Omeopatia SMB-Italia n° 1581.

2015: Diploma di Omeopatia S.I.S.D.O.H n° 14.

Esperienze professionali

1984: Frequentatore volontario Divisione Chirurgia e Pronto Soccorso Ospedale San Carlo Milano

1986: Frequentatore volontario Unità Terapia Intensiva Coronarica presso Ospedale de La Spezia.

1987 – 1989: Medico Borsista per i 3 anni di frequenza della Scuola di Specializzazione in Oncologia all’ Istituto Tumori di Genova con esperienza di laboratorio e ricerca in Farmacologia, Clinica Ambulatoriale e di ricerca in Oncologia Clinica, soprattutto in Senologia.

1988 – 1989: Attività di Senologo presso la sezione genovese della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

1989: Assistente Medico in Medicina di Base ASL 4-Albenganese

1989 – 1990: Assistente Medico in Radiologia ASL 6-Bormide, Ospedale San Giuseppe di Cairo Montenotte.

1990 – 2014: Medico Radiologo presso Ospedale Santa Maria della Misericordia di Albenga, prima come Assistente e successivamente come Dirigente Medico.

1991 – 1993: Docente di Oncologia alla Scuola Infermieri Professionali della Asl 4 Albenganese.

2004 – 2014: Partecipazione al programma Regionale di Screening Mammografico, in qualità di Radiologo Senologo Esperto.

2003 – 2008: Consigliere dell’Ordine dei Medici della Provincia di Savona.

2003 – 2012: Coordinatore della Commissione delle Medicine Non Convenzionali dell’Ordine dei Medici di Savona.

2004 – 2008: Incarico professionale ad Alta Specializzazione in Diagnostica per Immagini e Senologia all’interno del Dipartimento Diagnostica per Immagini – Ospedale Santa Maria della Misericordia di Albenga con superamento della valutazione triennale e riconferma nell’incarico.

2009 – 2014: Responsabilità della Struttura Semplice di Senologia all’interno del Dipartimento Diagnostica per Immagini – Ospedale Santa Maria della Misericordia Albenga.

Dal 2016: collaborazione con Sangiovanni Poliambulatorio.

Corsi Frequentati

1986: Corso di Formazione – il Medico pratico e il paziente anziano: problemi clinico-assistenziali. Genova.
Corso di Aggiornamento sull’Apparato Locomotore. Genova.
Corso di Aggiornamento – Le malattie dell’apparato cardiovascolare. Savona.

Corso di Aggiornamento – Malattia litiasica biliare. Sestri Levante.

1986 – 1987: Corso di Aggiornamento in Oncologia- il trattamento domiciliare del paziente oncologico. La Spezia.
Corso di Aggiornamento – il giovane medico e le emergenze medico-chirurgiche. Genova.

1987: Corso di Aggiornamento – Patologia dell’apparato locomotore e urgenza traumatologica. Pietra Ligure.
Corso di Aggiornamento – Moderno approccio alla patologia ambulatoriale. La Spezia.

Corso di Aggiornamento – Neonatologia e Pediatria. Genova.

Corso di Aggiornamento – Nuove prospettive diagnostiche e terapeutiche. Genova.

1988: Corso di Aggiornamento – Medicina d’emergenza. Genova.
Corso di Aggiornamento – Oncologia : i tumori del colon retto.

Corso di Aggiornamento – Risonanza magnetica: frontiere dell’imaging e prospettive della spettroscopia in vivo. Genova.

Corso di Aggiornamento – Le malattie allergiche: basi immunologiche , clinica , terapia e prevenzione. Genova.

1989: Corso di Aggiornamento – Nuove prospettive diagnostiche e terapeutiche. Genova.
Corso di Aggiornamento in Oncologia.
Corso di Aggiornamento – Epidemiologia: metodi prospettiva. Genova.

Partecipazione ai Congressi

1986: La morte improvvisa. La Spezia.

1987: Third International Conference on Progress in Cancer Research. San Remo.

Second International Simposium: Multimodality treatment of Ovarian Cancer. Genova.

Secondo Convegno Nazionale SIEIO. Genova.

1988: Il dolore e il paziente oncologico. Genova.

VI Riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica. Roma.

I tumori del Colon-retto. Genova.

Ruolo degli Istituti di Ricovero e Cura a carattere scientifico nel SSN. Genova.

1989: Endocrinologia ed endocrinoterapia del carcinoma mammario. Santa Margherita Ligure.

1994: SIRM Corso di Addestramento in Ecografia Internistica (CAEI), Ospedale San Paolo. Savona.
Scuola Italiana di Senologia, Corso di Mammografia Diagnostica Senologica. Orta San Giulio.

1996: SIRM Corso itinerante Sezioni Radiologia Scheletrica e Diagnostica per Immagini in Medicina dello Sport. Bordighera.
SIRM Giornate Liguri di Diagnostica per Immagini. Arenano.

1997: SMB Italia Milano. Giornata di Aggiornamento in Omeopatia. Milano.
SIRM Corso TC Spirale nelle urgenze toracico addominali. Santa Margherita Ligure.

1998: SIRM Imaging Diagnostico in Nefrourologia. Savona.
Venerdì Radiologici Genovesi. Genova.

1999: Università La Sapienza di Roma – Corso di Addestramento Residenziale in TC spirale addome. Roma.

2000: AIMO Associazione Internazionale di Medicina Ortomolecolare – X Congresso di Medicina Ortomolecolare. Milano.
SIMFER Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitazione Sezione Ligure – Congresso: Osteoporosi Attualità in Diagnostica e Terapia. Pietra Ligure.

Pubblicazioni su riviste

1988: M. Resasco, L Canobbio, F Trave, G. Valenti, A.Mazzoni, G. Canti, F. Boccardo and A. Nicolin:

Plasma retinol levels and side effects following high-dose retinyl acetate in breast cancer patients
Anticancer Research, vol 8 issue n 6.
F. Brema, L. Canobbio, A.U.Decensi, G. Pastorino, M.C. Martini, M. Villauri, R. Gallotti, M. Resasco, M.L. Anselmi, F. Boccardo
Phase II study with tamoxifen and high dose retinyl acetate in metastatic breast cancer patients In: Advances in management of malignancies. A. Sagripanti, A. Carpi and B. Grassi ed:, pp 381-385.

1989: L. Canobbio, F. Boccardo, G. Pastorino, F. Brema, C. Martini, M. Resasco and L. Santi: Phase II study of navelbine in advanced breast cancer Seminars in Oncology vo 16 n 2 Suppl pp 33-36
M. Costantini, T. Fassio, L. Canobbio, M. Landucci, M. Resasco, F. Boccardo:
Role of blood groups as prognostic factors in primary breast cancer Oncology
F. Boccardo, L. Canobbio M. Resasco et al.
Phase II study of tamoxifen and high-dose retinyl acetate in advanced breast cancer patients

European Journal Cancer and Cl. Onc.

1990: M. Resasco, A.M. Roggio, F. Bazzarini, P. Riscaldi
Apporto ecotomografico alla diagnosi di ileo biliare
Diagnostica per Immagini vol 10 fasc 3-4/ pp 259 – 270.Ed. Benedettina , Parma

2003:
M. Resasco
Medicina tradizionale e medicine non convenzionali: integrazione possibile?
Pagine Mediche ODM Sv v. 2 pp 14-15
G. Bergamaschi, M. Resasco,
Il valore etico della Medicina non Convenzionale
Pagine Mediche ODM Sv v. 3 pp 20-24.
M.Resasco
Rapporto medico-paziente e consenso informato nelle medicine non convenzionali.
Pagine Mediche ODM Sv v 4 pp 20-21

2004: M. Resasco
Competenze del Medico nelle Medicine Non Convenzionali
Pagine Mediche ODM Sv v 1 pp 27-28
M. Resasco
Conferenza pubblica “ Fitoterapia e Medicina Naturale”
Savona.
Pagine Mediche ODM SV v. 3-2004 pp 22-24.

2005: M. Resasco
Medicine non convenzionali e dignità professionale: uno sfogo amaro…
Pagine Mediche ODM SV v. 1 pp 21-22
M. Resasco
Omeopatia e Omotossicologia
Pagine Mediche ODM Sv v. 2 pp 14-15
M. Resasco
Medicine non convenzionali (MNC), stato dell’arte, attualità e prospettive future
Pagine Mediche ODM Sv v. 3 pp 29-31

Estratti di atti congressuali

1987: M.Resasco et al
Tamoxifen e retinyl acetato ad alte dosi nel trattamento del carcinoma mammario metastatico
Atti del II convegno Nazionale SIEIO
Genova.

1988: M. Resasco et al
Plasma retinol levels following high-dose retinyl acetate or retinyl palpitate
Atti del Third International C
onference on Prevention of Human Cancer: Chemoprevention
Tucson Arizona USA.
M. Resasco et al.
Phase II study with tamoxifen and high-dose retinyl acetate in metastatic breast cancer patients
Atti congresso internazionale “ Advanced in management of malignancies” Ascoli PicenO.
M. Resasco et al.
Carcinoma mammario maschile: studio retrospettivo
Atti VI riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica
Roma 20-23 novembre 1988
(Tumori suppl. n 4 vol 74)
M. Resasco et al.
Valutazione del ruolo della scintigrafia ossea e dell’rx torace nella stadiazione preoperatoria del carcinoma mammario
Atti VI riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica
Roma.
(Tumori suppl. n 4 vol 74)
M. Resasco et al
Valutazione del ruolo della scintigrafia ossea e dell’rx torace nel follow-up del carcinoma mammario
Atti VI riunione Nazionale di Oncologia Sperimentale e Clinica
Roma.
(Tumori suppl. n 4 vol 74).

1989: M. Resasco et al.
Phase II study of navelbine in advanced breast cancer
Sixth NCI – EORTC Symposium on new drugs in cancer therapy
Amsterdam.
M. Resasco et al.
A phase II study with the vinca alkaloid, navelbine, in the treatment of advanced breast cancer patients
ASCO Annual Meeting, San Francisco, California, USA.
M. Resasco et al
High-dose retinyl acetate in breast cancer patients: plasma retinol levels and toxicity
Cancer detection and prevention ISPO Nizza, vol 14 issue 1, n 282:38
M. Resasco et al
Steroid hormone receptors as prognostic factors in primary breast cancer
Cancer detection and prevention ISPO Nizza, vol 14 issue 184:37
M. Resasco et al.
The role of blood groups as prognostic factors in primary breast cancer
Cancer detection and prevention ISPO Nizza, vol 14 issue 184:37
M. Resasco et al
A phase II study with navelbine, a new vinca alkaloid, in advanced breast cancer patients,
5th European Conference on Clinical Oncology
London.
M. Resasco et al
Combination of retinil acetate and tamoxifen in breast cancer: clinical
and pharmacological results
Joint NCI – IST symposium : Third IST internationale symposium
“ biology and therapy of breast cancer “
Genova. Oral presentation.
M. Resasco et al
Navelbine a new vinca alkaloid in the treatment of advanced breast cancer patients.
Joint NCI – IST symposium : Third IST internationale symposium
“ biology and therapy of breast cancer” Genova.

Forse ti potrebbero anche interessare:

Radiologia e diagnostica per immagini

Ecografia Diagnostica