Osteopatia

Per Migliorare la Tua Performance Atletica, l’Allenamento Non Basta!

Perché abbiamo deciso di offrire questo servizio?

Nelle attività sportive agonistiche, muscoli, tendini e articolazioni vengono pesantemente sollecitate: l’allenamento di un Atleta è costituito anche da alti carichi di lavoro e un alto numero di traumi da sforzo e impatto. Per questo motivo parti fondamentali dell’allenamento sono il Recupero e la Rigenerazione, il loro obiettivo è evitare l’infortunio muscolare. E noi ci inseriamo qui.

Assistiamo ancora a troppi infortuni nello sport!

Si registra che gli infortuni che colpiscono l’apparato osteomuscolare nello sport hanno un’incidenza variabile tra il 10 e il 50%. Queste lesioni derivano da traumi diretti (questi riscontrabili negli sport di contatto come basket, calcio) o da traumi indiretti (questi riscontrabili negli sport individuali come tennis, sollevamento pesi, running).

Stiramenti, lussazioni, contratture, strappi sono le forme più conosciute.

Le cause sono riconducibili a vari fattori fra cui un clima eccessivamente freddo, un allenamento insufficiente, inadatti terreni di gioco, età, squilibrio fra muscoli agonisti e antagonisti.

Quali conseguenze si registrano dopo un infortunio?

Le peggiori conseguenze che l’Atleta potrà subire saranno un maggior dolore, maggiori vincoli di tipo fisicoe soprattutto i tempi di recupero che diventano molto più lunghi.

7 Consigli Utili per prevenire gli infortuni in allenamento utilizzabili da chiunque:
  1. Prima di cominciare valuta se hai patologie muscolari o a carico delle articolazioni.
  2. Fai sempre riscaldamento prima di allenarti: in questo caso aumenterai la temperatura di tutti i muscoli attivati dal gesto atletico.
  3. Fai stretching: eseguilo sempre dopo il riscaldamento. Non eseguirlo dopo allenamenti di forza e a muscoli esauriti. Non rimbalzare.
  4. Allenati senza esagerare. Non devi impressionare nessuno!
  5. Se corri, osserva attentamente il terreno.
  6. Indossa l’abbigliamento più adatto, valuta le scarpe.
  7. Lascia spazio ai Tempi di Recupero, fra questi tempi interviene il Massaggio.
L’Importanza del Massaggio:

Il massaggio è nato per la cura dell’affaticamento, delle malattie e dei traumi agendo sulla circolazione linfatica e sanguigna..
Il Massaggio ha il duplice principio di:

  • indurre un effetto di ipertermia locale, ovvero aumento del flusso ematico nella zona trattata;
  • indurre un effetto di rilassamento stimolando il sistema nervoso parasimpatico.

Le preziose numerose virtù terapeutiche del massaggio hanno dato inizio alla terapia del massaggio, la cosiddetta Massoterapia, la quale ha trovato numerose applicazioni i diversi ambiti medici, fra cui quello sportivo.

Quali benefici riceverai dal Massaggio Sportivo?

La funzione principale del Massaggio è il Miglioramento della Tua Performance Atletica. Ora vediamo nel dettaglio le sue caratteristiche.
La crema specifica utilizzata dal nostro Fisioterapista contiene principi attivi, pertanto il Beneficio del Massaggio sarà Potenziato dagli stessi componenti. I principi attivi hanno diversi effetti come quello riscaldante, rigenerante, defaticante, ecc..

Il Massaggio Sportivo è una Terapia Integrativa nella cura di traumi e malattie dell’apparato osteomuscolare, con funzioni:

  • analgesiche;
  • antinfiammatorie;
  • di riduzione dell’irritabilità dei tessuti;
  • di accelerazione del riassorbimento;
  • di riduzione degli ematomi;
  • di miglioramento della microcircolazione;
  • di nutrizione e stimolazione della rigenerazione dei tessuti.
A chi è consigliato il Massaggio Sportivo?

1) Allo Sportivo che:

  • deve prepararsi a una gara o sta per compiere un impegno muscolare gravoso;
  • ha appena terminato una gara o ha compiuto un impegno muscolare gravoso;
  • deve recuperare nei giorni di scarico post gara.

2) A tutti i Soggetti, Sportivi o non, che, indipendentemente dall’età, dall’attività fisica praticata e dalle loro prestazioni, necessitano di raggiungere un miglior stato di rilassamento.

Quando ci si deve sottoporre?
  • Prima e dopo una gara;
  • Nei giorni precedenti e successivi alla gara
  • Tra una competizione e l’altra di una gara.
Sezione

Quindi esistono 3 tipi di Massaggio Sportivo: quello Pre Gara, quello Post Gara e quello Infra Gara.

Massaggio Sportivo Pre Gara:

Funzione: preparare l’Atleta al Gesto Atletico;
Benefici:

  1. rende il muscolo pronto all’impegno;
  2. migliora la circolazione aumentando l’ossigenazione dei tessuti;
  3. riduce la tensione muscolare con effetti elasticizzanti e vascolarizzanti;
  4. previene gli infortuni.
Massaggio Sportivo Post Gara:

Funzione: decontrazione muscolare

  1. migliora i Tuoi tempi di recupero accelerandoli;
  2. accelera la guarigione dalle contratture muscolari;
  3. favorisce il ricambio metabolico;
  4. agevola il drenaggio delle tossine e dell’acido lattico prodotti durante lo sforzo;
  5. aumenta l’ossigenazione dei tessuti;
  6. rilassa la muscolatura contratta;
  7. ha effetti benefici sul Tuo sistema nervoso, favorendone il rilassamento;
  8. migliora l’umore poiché riduce il livello di cortisolo aumentando l’endorfina: effetto antidolorifico;
  9. riduce la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca;
  10. stimola la microcircolazione locale;
Massaggio Sportivo Infra Gara:

Viene praticato tra una competizione e l’altra di una gara e adattato in base alla fisicità e agli sforzi compiuti. Ed è un mix fra i 2 precedenti.

Non sono uno Sportivo, ma posso sottopormi lo stesso a una Seduta di Massaggio Sportivo?

Certamente, questo massaggio può essere praticato per un semplice rilassamento generale o locale.

Come viene eseguito il Massaggio Sportivo?

Il trattamento è svolto dalla nostra Fisioterapista con l’impiego di olii o creme specifiche.

La mano nuda scivola infatti, con difficoltà sulla pelle, scaldandosi rapidamente e provocando abrasioni o irritazioni.

L’uso di appositi unguenti aumenta quindi, la fluidità del massaggio. Per facilitare l’assorbimento della crema, la mano deve scorrere dal basso verso l’alto.

Cosa può fare la nostra Fisioterapista per Te?

Nonostante la sua importanza sia conosciuta da secoli, il Massaggio Sportivo risulta ancora essere troppo sottovalutato. Riteniamo che debba rappresentare parte integrante dell’allenamento con sedute di trattamenti non occasionali ma periodici.
Se anche tu la pensi come noi, la nostra Fisioterapista, dopo aver valutato le tue condizioni fisiche fra cui i distretti corporei che sottoponi a maggiore sollecitazione nell’allenamento, elaborerà un Piano Terapeutico di Massaggi Sportivi da eseguire a cadenza regolare, da un minimo di 5 trattamenti a un massimo di 10.

Cosa possiamo fare noi per Te?

Se lo desideri, noi del Sangiovanni Centri Medici dello Sport ti ricorderemo il momento in cui rinnovare il Ciclo di Trattamenti

A chi è sconsigliato il Massaggio?

A tutti coloro che presentano:

  • traumi recenti: bisogno attendere la riparazione della zona interessata;
  • acuta infiammazione traumatica, infettiva o allergica;
  • flebopatie;
  • necrosi;
  • febbre;
  • neoplasie;
  • dermatiti e dermatosi;
  • malattie del sistema nervoso centrale di evoluzione spastica.
Cos’è il Massaggio Sportivo?

Un Tipo di Terapia Manuale pensato su misura a tutti coloro che praticano Sport o Attività Fisica.

Dove siamo? A Loano in via delle Peschiere 43

Dove siamo a Cairo Montenotte? In via Baccino (vicino all'ospedale)

Massaggio Sportivo: un Esercizio di Allenamento praticato nel pieno del Relax!

Scopri le nostre Fisioterapiste:

Marta Amodeo

Dott.ssa Marta Amodeo

TITOLI DI STUDIO
  • 2001: Diploma di Maturità presso il Liceo Scientifico Statale “Peano”, Tortona (AL), Votazione 90/100.
  • 2003: Laurea in Fisioterapia presso l’Università degli Studi di Pavia, Votazione 110 e Lode.
ESPERIENZE PROFESSIONALI

2003 – 2006: Rieducatrice in piscina e palestra presso il Centro di Riabilitazione Isokinetic di Torino.
Dal 2006: collaborazione con i Sangiovanni Centri di Fisioterapia.

CORSI FREQUENTATI

2003: I Congresso di Idrokinesiterapia, Biella.

2004: XIII Convegno di Traumatologia e Riabilitazione Sportiva – La Riabilitazione delle Lesioni Muscolari e Tendinee nello Sportivo.
Corso di Aggiornamento su Casi Clinici di Spalla.
La Caviglia dello Sportivo.
Corso di Aggiornamento su Core Stability.

2005: XIV Congresso di Traumatologia e Riabilitazione Sportiva – La Riabilitazione Accelerata dello Sportivo Infortunato.
Riabilitazione e Ricondizionamento Aerobico.

2006: The Rehabilitation of Winter and Mountain Sports Injuries

2008: Diagnosi Funzionale e Riabilitazione dei Disturbi Muscolo Scheletrici della Spalla.
Corso di Valutazione Funzionale e Diagnosi Differenziale in Fisioterapia.
Clinica e Trattamento dell’Arto Inferiore.

2009 – 2010: Master Universitario di I Livello in Riabilitazione dei Disordini Muscolo Scheletrici

2011: Giornata Formativa di Presentazione Human Tecar

2012: Kinesiotaping KT1-2

2012 – 2013: Corso di Rieducazione Posturale Globale

2014: La Spalla Degenerativa: Diagnosi e Trattamento.
Approccio Chirurgico e Riabilitativo alle Problematiche a Carico del Piede

2015: Idrokinesiterapia – Principi di Trattamento.
Diagnostica per Immagini.
Indiba Activ – Formazione Iniziale.
Indiba Activ – Corso Specialistico Livello I.
Indiba Activ – Corso Specialistico Activ Motion.

2016: Nozioni Cliniche e Scientifiche per Trattamenti ad Onde d’Urto in Fisioterapia.

2017: Il Ragionamento Clinico in Terapia Manuale nella Cefalea e nell’Emicrania con Approccio EBM.
Pilates Fisios Matwork e Piccoli Attrezzi – Metodo Silvia Raneri.