Se ti interessa scoprirlo potremo ricavare valori molto importanti quali:

  • Mean Heart Rate MHR, frequenza cardiaca media: pulsazioni cardiache misurate in bpm. I valori normali sono 46,9 e 84,8 bpm.
  • Standard Deviation Normal to Normal SDNN, indice clinico di tutta la variabilità cardiaca e del sistema nervoso autonomo: permette di classificare uno stato di salute, alterazioni funzionali o malattia. Valore sufficiente >50, valore ottimale >100;
  • RMSSD, indice clinico della variabilità cardiaca del sistema parasimpatico. Valore sufficiente >30;
  • VLF Power: indicatore dell’attività dei processi più lenti del sistema simpatico, influenze dell’organo viscerale sulla termoregolazione e sistema delle emozioni; interferenza emotiva sul nervo vago: rappresenta tutte le retroazioni viscerali. I valori normali devono essere <5;
  • LF Power: indicatore dell’attività simpatica, influenza dei ritmi barocettori sul ritmo cardiaco. I valori normali sono >8;
  • HF Power: indicatore dell’attività parasimpatica, modulazione e tono del sistema vagale. valori normali >8;
  • Scatter – Heart Rate: rappresentazione grafica della variabilità cardiaca misurata in ms2 da 40 a 140 e costituisce la differenza tra il battito attuale e quello rilevato in un momento precedente;
  • Bilateral Flow e attivazione differenziale emozionale: rappresentazione multicanale del flusso ematico, analisi differenziale della predominanza degli emisferi del livello di attivazione emozionale;
  • Power Spectral Density: grafico dei sottocomponenti del sistema nervoso autonomo;
  • ANS balance: rappresentazione grafica della relazione fra il sistema nervoso simpatico e il sistema nervoso parasimpatico.
  • Total power, efficienza del sistema nervoso autonomo: valori normali >8, valori ottimali >9;
  • Basal Metabolic Rate, BMR: indice basale metabolico, trattasi del dispendio energetico in condizioni di massimo riposo fisico e mentale, a digiuno da 12 ore.

Lo strumento che utilizziamo rileva anche le seguenti frequenze:

  • high frequency: rappresenta le dinamiche del sistema nervoso parasimpatico;
  • low frequency: rappresenta l’attività del sistema nervoso simpatico;
  • very low frequency: rappresenta tutte le retroazioni viscerali.
gtag('config', 'AW-672541331');