Venerdì: Prevenzione Ortopedica

Il venerdì della prevenzione:
PREVENZIONE ORTOPEDICA

A chi è indicato?

La Prevenzione Ortopedica è indicata alle persone afflitte da dolori osteoarticolari (localizzati alle ginocchia, anche, zona scapolo omerale, caviglie, mani e piedi) e/o della colonna vertebrale che necessitano di un particolare approfondimento diagnostico.

Oltre la visita medico ortopedica, sono necessari ulteriori accertamenti diagnostici?

Nel caso di stati dolorosi e/o fastidiosi a livello muscolare e articolare può essere necessario un esame radiologico nel caso si debba effettuare diagnosi approfondita su alcune patologie, anche di carattere ereditario (come l’artrosi congenita) e/o in caso di fratture.

Presa in carico del paziente:

Dopo un’accurata analisi lo specialista Ortopedico effettua la diagnosi e procede verso la progettazione di un’eventuale terapia personalizzata con il supporto di altri specialisti e/o terapisti.

Dove siamo? A Loano in via Azzurri d'Italia 15

Gli appuntamenti a Loano

Scopri chi è il medico Ortopedico:

Dott. Paolo Collivadino

Iscritto all’Ordine dei Medici di Milano, n° 33008.
Nato a Cuneo il 01/01/1968.

  • 1993: Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, voto: 110/110 con lode.
  • 2000: Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia, voto 50/50 con lode.
  • 2000 – 2001: Dirigente medico presso la divisione di Ortopedia alla clinica Sant’Ambrogio – Istituto Policlinico San Donato.
  • 2001 – 2003: Dirigente medico presso la divisione di Ortopedia presso la Clinica Santa Rita di Milano.
  • 2005 – 2008: Responsabile del servizio di Chirurgia artroscopia – day surgery presso la Clinica Igea di Milano.
  • Dal 2002 a Oggi: esegue interventi chirurgici in regime di convenzione SSN presso la Clinica San Giovanni di Milano.
  • Dal 2000 esegue consulenze tecniche medico-legali in campo ortopedico e traumatologico e assiste in CTU. Opera in regime di libera professione presso la Casa di Cura Columbus di Milano.
  • Dal 1999 a Oggi ha eseguito oltre 5.000 interventi chirurgici come primo operatore, prevalentemente mini-invasivi (artroscopia di spalla, ginocchio e caviglia) e protesici (anca e ginocchio).
    Particolare esperienza a livello ambulatoriale nelle infiltrazioni articolari con acido ialuronico e nelle onde d’urto focali.